Skip links

Giardinaggio: come coltivare il rosmarino

Giardinaggio: come coltivare il rosmarino

Il rosmarino è certamente una delle piante aromatiche più usate in cucina e proprio per questo sempre più persone ne mettono almeno una piccola piantina sul proprio balcone per averne sempre un po’ da utilizzare per i propri piatti.
Il rosmarino è una spezia che si adatta molto bene con ogni tipo di piatto ed è anche abbastanza semplice da coltivare visto che non richiede particolari cure.

Come si coltiva la pianta del rosmarino?

Prima di tutto bisogna dire che la pianta del rosmarino ama in assoluto il sole, il caldo e l’aria quindi può essere si coltivata in vaso ma deve stare sempre all’aperto; anche se ha diversi anni questa pianta non ama il freddo pungente dai 10 ai 15 gradi sotto zero e per questo deve essere sempre collocata in un posto comunque riparato.
Per l‘annaffiatura invece, non bisogna dare troppa acqua a questa pianta visto che vuole il terreno asciutto e quindi l’acqua deve essere data poca e spesso evitando in questo modo anche i ristagni di acqua.
La concimazione
invece deve essere fatta con il letame quando viene piantato a terra e una sola volta l’anno si deve mettere un concime abbastanza completo che dia tutte le sostanze alla pianta; la fioritura avviene generalmente da marzo a ottobre, nemmeno la potatura richiede una particolare tecnica infatti è sufficiente rimuovere tutte le parti secche della pianta.
Qualora vengano rilevate delle malattie alla pianta è necessario utilizzare gli antiparassitari che sono specifici per la pianta del rosmarino.

Lascia un commento