Skip links

Come fare un buco con il trapano

 

Leggete a fondo questo articolo, vi aiuterà a comprendere dei piccoli trucchi per utilizzare il vostro trapano.
Per conoscere quanti tipi di punte esistono e come si utilizzano venite a leggere la corrispondente pagina “TIPI DI PUNTE DA TRAPANO

 

Sembrerà una cosa stupida dover spiegare come fare un buco con un trapano, ma mentre scrivevo i miei articoli, ho sentito il bisogno di dovermi soffermare un’ attimo su questo argomento che pensandoci bene è basilare per tutti i nostri lavori di fai da te.
A parte che per prima cosa, con il termine un “FORO NEL MURO” si può intendere una marea di  tipi di fori di diverso diametro e profondità, che serva solo a mettere un tassello per reggere un quadro, o che sia passante da parte a parte come per esempio di quando abbiamo bisogno di far passare un tubo di presa d’aria o di scarico fumi della caldaia del riscaldamento o acqua sanitaria che sia.
Un’ altra cosa importante che bisogna vedere è anche il tipo di materiale che vogliamo forare.

Precauzioni e cose da sapere prima di utilizzare un trapano elettrico:

– Prima cosa conviene leggere  attentamente gli articoli su come è fatto un trapano per uso fai da te e quali sono i principali tipi di punte per forare, così partiamo con le  giuste conoscenze.(Cliccate sulle rispettive parole per andare a visitare le corrispondenti pagine)

-Abbiamo delle regole generali da osservare quando utilizziamo il trapano meglio evitare di avere abiti abbondanti o svolazzanti, e se abbiamo i capelli lunghi di  meglio raccoglierli. In ambe due i casi si può rischiare che la punta girando si impigli in uno di questi, cominciando ad arrotolare e strappare in una maniera impressionante, a me è capitato mentre cercavo di fare un buco in un materiale che non ricordo più cosa fosse, che tenevo tra le gambe ( cosa da non fare mai) ad un tratto il trapano ha agganciato il pantalone strappandolo un po’, e mi ha provocato una specie di bruciatura. Togliere ogni tipo di anello perché pericoloso e vietato  da ogni normativa di anti infortunistica.

-Il trapano elettrico solitamente ha il tastino per bloccare la velocità quando gira al massimo, utilizzatelo solo in casi rarissimi mai mentre forate, se si impiglia la punta da qualche parte e si impianta, continuerà a girare il trapano con tutte le conseguenze del caso, che possono arrivare anche a farvi delle lesioni, strappare il filo dello stesso trapano ecc…

-Una cosa a cui si può fare attenzione mentre si fa il foro nel muro o nelle piastrelle, e di cercare di raccogliere la polvere che man mano viene prodotta, specialmente mentre foriamo il mattone esce quella polvere rossa che sporca tutte le fughe delle piastrelle o il muro stesso. Per questo possiamo utilizzare un’ aspirapolvere da mettere sotto mentre foriamo, oppure se ne dobbiamo fare un po’ possiamo farci una specie di sacca di carta da attaccare sotto il punto in cui dobbiamo fare il foro o meglio ancora  esistono in commercio dei raccogli polvere da applicare al trapano sono molto comodi.

– Voglio insegnarvi un segreto se dovete fare dei buchi in un muro, nelle piastrelle o in linea di massima per tutti i materiali,  di una certa dimensione come può essere per esempio il tubo della caldaia.
Come fare?
Vabbè la cosa più professionale sarebbe quella di noleggiare una carotatrice da diametro 100mm. e farlo, ma a che costi e poi bisogna essere molto pratici, per poterlo fare.
Ce un modo più semplice, ci va un po’ di tempo e pazienza ma si può fare, prendete il tubo o  qualcosa che abbia lo stesso diametro con una penna ad alcool( se dovete segnare sulle piastrelle) con la matita (se dovete segnare sul muro) lo appoggiatelo sulla parete dove dovete fare il foro e segnate il diametro, dopo cominciate a fare tanti buchi su tutto il segno fatto precedentemente ad una distanza di circa 1/2 cm uno dall’altro. Quando avrete fatto tutti i fori su tutto il perimetro , con la mazzetta e lo scalpello cominciate dal centro verso il bordo a rompere, una volta finito avrete il buco dove far passare il vostro tubo, se il muro è spesso fate questo lavoro su tutti e due le parti (quella interna e quella esterna)  del muro corrispondenti. e lavorate un po’ da una parte un po’ dall’altra fino a completare il foro.

 

Lascia un commento