Skip links

L’ albero di melo

 

L’ albero di melo

 

Le varietà di mele che ci sono attualmente sul mercato sono davvero tante e ognuna ha il proprio gusto specifico, ma di certo coltivarle nel proprio orto è tutta un’altra cosa che prevede molto impegno e cure da dedicare a questo tipo di alberi.

Mangiare però un frutto coltivato da sé ha tutto un altro sapore perché rispetto a ciò che compriamo potrebbe essere trattato in modo del tutto naturale.

Come prendersene cura?

Le tipologie di albero di melo che vengono più comunemente coltivate sono quelle ad alberello oppure quelle che si trovano nel vaso nano.

Il consiglio, però, è quello di non partire mai dai semi con gli alberi da frutto ma piuttosto con piante o innesti già sviluppati da almeno un anno.

Annualmente i rami dovranno essere tagliati a 20 cm.

Ogni volta rifaranno ulteriori rami, tutto questo viene fatto per dare una struttura portante solida all’intero albero.

E’ un tipo di albero che deve essere esposto ai raggi diretti del sole.

Nei mesi freddi non necessita di essere annaffiato molto spesso, cresce benissimo senza bagnarlo mai eccessivamente.

La concimazione deve avvenire di solito in autunno con un concime del tutto naturale e organico, si può anche fare a fine inverno a gennaio o febbraio.

Poche semplici cure per un albero che può dare molte soddisfazioni e molte mele 🙂

Lascia un commento