Skip links

Il pero: un particolare albero da frutta

 

Il pero: un particolare albero da frutta

L’albero del pero può essere certamente un ornamento per piccoli giardini, soprattutto se si parla della versione nana.

Si abbina molto bene coi climi temperati del nostro paese e non ha bisogno di particolari attenzioni per quanto riguarda il tipo di terreno e per questo tutti possono provare a coltivarlo con estrema pazienza.

Ce ne sono molte di varietà di pere, ma è sempre meglio prendere la varietà che si adatta meglio ai propri gusti a livello di consistenza e dolcezza del frutto.

Come avere cura dell’albero delle pere?

Il pero non necessita di un terreno particolare visto che si adatta con molta facilità; la forma del frutto varia in base alla varietà da quella tondeggiante a quella più allungata.

Per quanto riguarda la concimazione ogni anno bisognerebbe dare al proprio albero di pero un concime a base di letame maturo o comunque organico, con maggiori percentuali di azoto e fosforo per favorire durante l’estate la crescita e lo sviluppo dei rami mentre invece a settembre lo svilupparsi dei frutti.

La concimazione di solito viene fatta come per la maggior parte delle piante a gennaio o febbraio.

E’ una pianta soggetta a diversi parassiti che si possono combattere attraverso diversi insetticidi naturali, mentre invece c’è la malattia colpo di fuoco che può far rapidamente seccare la pianta.

La pianta deve essere esposta direttamente ai raggi del Sole, si deve inumidire il terreno una volta al mese circa se il clima invece è rigido non è necessario annaffiare.

Lascia un commento