Skip links

La cassetta degli attrezzi

 

Cassetta degli attrezzi

Come è normale, sempre quando si impara qualcosa occorre partire con l’ABC, gli strumenti di base. Ecco, quindi, le mie indicazioni per “istituire” una cassetta degli attrezzi per colui che esercita il Fai da Te.
In un primo momento voglio fare riferimento ad una “dotazione base” Sotto questa gamma di attrezzi non ritengo si possa fare quasi nulla… sebbene, a onor del vero, io abbia visto in una cittadina della Repubblica Domenicana un meccanico i cui strumenti erano un martello ed una chiave inglese …

Orbene, ritengo importante innanzitutto quando si affronta un lavoro, magari per la prima volta, avere un “ingrediente” particolare che non si trova nella cassetta: l’ottimismo. 
Sì, proprio così! Sentirsi adeguati al compito da affrontare, avere la certezza del risultato e infine crearsi l’immagine mentale del manufatto.
Questo è il modo per risolvere i problemi che si presenteranno, per superare gli imprevisti con inventiva e per accettare le piccole ferite che spesso ci si andrà a procurare. Questo atteggiamento, a mio parere, vale più di metà del lavoro.
Il resto lo faranno gli strumenti e l’esperienza.

Elenco attrezzi indispensabili da tenere nella vostra cassetta degli attrezzi:

– Chiavi fisse (o inglesi): almeno la n. 8 , la “grande”10, la “mitica” 13 e la “fortunata” 17.Prendete la versione combinata, cioè a doppia estremità di cui una a becco e una a stella.

chiavi inglesi faidatecasa

Chiavi per viti a brugola: l’intera serie così come normalmente sono commercializzate

brugola faidatecasa

Chiave a pappagallo

 

  • Cacciaviti piatti: 1 a base larga e con gambo piuttosto lungo e 1 stretto e corto.
  • Cacciaviti a croce: 1 a impronta larga e gambo lungo e 1 ad impronta ben stretta e corto.
  • Martello: 500 grammi
  • Un trapano normale, meglio se con regolatore di velocità e a mandrino autoserrante (non occorre la chiave per stringere la punta)
  • Una scatola di punte da ferro che vanno da 3 mm a 10 mm.
  • Un seghetto per il metallo
  • Una bomboletta di spray sbloccante (Svitol)
  • Una forbice da elettricista
  • Un metro riavvolgibile
  • Nastro adesivo isolante
  • Spazzola piccola in ottone

Per chi intendesse occuparsi della manutenzione della propria auto aggiungere almeno:

Chiave a tubo per candele
Chiave a catena o a nastro per il filtro dell’olio

 

Chiave croce per svitare i bulloni delle ruote senza fatica (credo che già l’arrabbiatura ed il ritardo bastino…)
Bene. Ritengo che questo sia l’equipaggiamento minimo.

Proprio per questo motivo vi consiglio di non risparmiare sulla qualità dei materiali.
Quindi, per esempio, cacciaviti con punte rinforzate e chiavi inglesi al cromo-vanadio (quello vero!)L’intero “pacchetto” è un investimento che dovrebbe aggirarsi sui 100,00 euro
Un ciao da Marco – www.giroalcontrario.it
 
Guardate il video che mostra cosa mettere all’interno della vostra cassetta degli attrezzi qui.

Lascia un commento