Skip links

L’azalea: una pianta sempreverde

 

L’azalea una pianta sempreverde

Siamo sempre alla ricerca di una pianta che possa durare per tutto l’anno ma non sappiamo mai quale scegliere, anche se teme un po’ il freddo l’azalea è un’ottima soluzione per le nostre case.

Come si coltiva?

La condizione fondamentale per coltivare questa pianta è il terriccio che deve essere molto acido poiché la mancanza di acidità può far sì che la pianta si ammali e si ingialliscono tutte le foglie.
Il terriccio deve contenere inoltre molte sostanze organiche e deve essere ben drenato non ci devono essere ristagni di acqua e, non devono essere piantate troppo in profondità visto che le radici sono molto in superficie. 
L’azalea deve essere annaffiata regolarmente e più spesso se viene coltivata in vaso rispetto a quando viene coltivata a terra.
Per quanto l’esposizione al sole l’inverno, deve essere esposta in punti soleggiati invece, l’estate in punti abbastanza ombreggiati.
Per avere una pianta sempre bellissima basta avere dei semplici accorgimenti: concimarla ogni tanto con sequestrene di ferro che l’aiuterà ad assorbire meglio le sostanze nutritive del terreno e cosi noterete che le foglie tenderanno a diventare più verdi.
Alla fine della fioritura togliere sempre i fiori secchi per favorire la crescita di nuovi fiori; infine, dare l’acqua alla pianta nelle prime ore del mattino o di notte perché la pianta soffre a ricevere acqua nelle ore calde della giornata.
Con delle semplici mosse potremo curare la nostra azalea  nel migliore dei modi.

Lascia un commento