Skip links

Fai da te utensili: l’avvitatore pneumatico

Fai da te utensili: l’avvitatore pneumatico

Gli avvitatori di tipo pneumatico sono quelli che non sfruttano l’energia elettrica, ma bensì l’energia prodotta dall’espansione di un gas e questo li rende adatti da utilizzare anche negli ambienti non molto asciutti.

Per essere usati, però, non ci deve essere una fonte di energia particolare, ma bensì un generatore di aria compressa.

Si tratta di un attrezzo che si rivela molto utile per diversi tipi di lavori: dal fai da te a lavori a livello professionale.

Com’è fatto, come si usa e manutenzione

L’avvitatore di tipo pneumatico è dotato di un’impugnatura a pistola; l’avviamento avviene attraverso un grilletto.

L’attacco per l’aria si trova alla base dell’impugnatura con regolatore di velocità, dispositivo di inversione del senso di rotazione comune a molti modelli di avvitatore.

Prima di utilizzare questo attrezzo, bisogna assicurarsi che l’accessorio sia stato collegato accuratamente e che sia stato anche collegato di nuovo il tubo dell’aria.

Si devono usare anche dei raccordi per evitare che il tubo si attorcigli. 

I riduttori della pressione servono invece qualora essa si alzi oltre i valori consentiti.

Ricordiamo che prima di poggiarlo su un piano, invece, si deve aspettare che l’attrezzo si fermi totalmente.

Per una grande sicurezza è necessario sempre scollegare il cavo di alimentazione dell’aria per intervire sull’avvitatore, e se non c’è un sistema di lubrificazione è necessario aggiungere dell’olio nel raccordo della presa d’aria, rispettando le istruzioni riportate sul libretto per quanto riguarda tipo e quantità di olio, e passate le ore previste di utilizzo è necessario sostituire l’olio.

Di certo si tratta di un attrezzo davvero molto utile l’avvitatore pneumatico.

Lascia un commento