Skip links

Come sfiatare termosifoni

Come sfiatare termosifoni

Vi può capitare che andando a toccare il termosifone non scalda, cosa possiamo fare? Prima di rivolgerci ad un idraulico proviamo con il fai da te, che se va bene si risparmiano un bel po’ di soldi.

Solitamente accade quando comincia la stagione invernale e rimettiamo in moto l’impianto di riscaldamento sia esso autonomo o centralizzato, quando vengono effettuati dei lavori o quando vengono svuotate le colonne dei termosifoni questi sono i principali casi in cui un termosifone può avere dei problemi a riscaldare. A volte la soluzione e quella di sfiatare i termosifoni… Direte voi

Che significa?

Non vi preoccupate ve lo piego subito, al lato del termosifone (solitamente) si trova un piccolo rubinetto, prendete una bacinella o un piccolo contenitore e lo mettete sotto questo rubinetto lo aprite e dovreste sentire l’aria che esce aspettate fino a che non arriva l’acqua, quando vedete che non c’è più aria chiudete, questa è una cosa che dovreste fare in ogni caso a tutti i termosifoni di tanto in tanto.
Se il vostro termosifone fosse sprovvisto dello sfiato e se siete un po’ pratici di lavori di fai da te, potere svitare il tappo posto nella parte alta del termosifone opposta quindi al rubinetto.
Lo portate in un magazzino di idraulica e chiedete un tappo uguale ma con la sfiatino, logicamente prima di aprirlo il tappo, dovrete provvedere a svuotare l’impianto del riscaldamento.
Una volta che i termosifoni sono a posto andate alla caldaia e controllate che la pressione del manometro (è di forma rotonda tipo un contagiri della macchina con una freccia, serve a misurare la pressione dell’acqua all’interno dei termosifoni ) e controllate che la freccia solitamente deve essere tra il numero uno e il numero due se così non fosse aprite con cautela il rubinetto di carico dell’ acqua della caldaia che solitamente è posto sotto la caldaia stessa ( cercate il libretto di istruzioni, se non vi sentite in grado non fate nulla. Chiamate qualcuno che abbia un minimo di esperienza, anche se sono veramente operazioni molto semplici).
Logicamente questa operazione va fatta perché avete tolto l’aria dai termosifoni.
Se invece il vostro riscaldamento è centralizzato non dovete fare nulla, la caldaia del condominio si ricarica automaticamente, se così non fosse dovete rivolgervi all’ amministratore che provvederà a chiamare il tecnico della caldaia.
A volte può anche capitare che avete tutti i termosifoni che vanno bene e un termosifone non scalda, a volte è addirittura ghiacciato.
Allora voi cosa dovete fare in questo caso?
Chiudete tutti i termosifoni, poi uno alla volta in senso orario cominciate ad aprirli tutti. Solitamente funziona e il termosifone riprenderà a riscaldare.
Spero di esservi stato utile alla prossima…

Lascia un commento

  1. Il termosifone non funziona ?
    Basta sfiatare è funziona tutto !
    Consiglio stupido !