Skip links

Come rimuovere le macchie di caffè dai tessuti sintetici

Tutti abbiamo avuto almeno una volta nella vita un’esperienza negativa con la nostra tazzina del caffè che accidentalmente ci è scivolata di mano rovesciandosi nei posti più inopportuni!

Alcune di queste esperienze magari hanno anche lasciato brutte tracce su nostri tessuti o sulle nostre superfici e magari ci siamo arrabbiati molto pensando di non poterle più rimuovere. Ecco come è possibile rimuovere tutte le tracce di caffè.

Come si possono rimuovere le macchie di caffè dai tessuti sintetici?

Asciugate il più possibile la macchia con un panno pulito. Tamponate utilizzando una spugna inumidita con dell’acqua, procedendo dal centro verso l’esterno della macchia. Applicate qualche goccia di aceto bianco e coprite con un panno assorbente inumidito. Mantenete umida la macchia, cambiando il panno assorbente e aggiungendo se necessario qualche altra goccia di aceto bianco. Lasciate riposare fino a quando ogni macchia sarà stata rimossa.

Se la macchia persiste: inumidite la macchia con uno smacchiatore contenente enzima e bicarbonato mischiato con acqua tiepida (seguire le indicazioni sull’etichetta). Per farlo utilizzate un tampone pulito che avrete immerso nella soluzione e successivamente ben strizzato, quasi asciutto. (In alternativa si può anche preparare una soluzione di 1L di acqua calda, 1/2 cucchiaino di detersivo per piatti e 1 cucchiaio di aceto bianco). Lasciate riposare per almeno 30 minuti.
Aggiungete più soluzione, se necessario, per mantenere la zona da trattare ben calda e umida, facendo però attenzione a non diffondere ulteriormente la macchia. Una volta rimossa la macchia, lavare abbondantemente con acqua e lasciare asciugare.

Se il caffè conteneva panna o latte, seguire le procedure per rimuovere “Latte e crema”.

Lascia un commento