L’irrigazione interrata: vantaggi

L’irrigazione interrata è un’ottima soluzione che permette a tutti gli amanti del verde ed a chi possiede un giardino, di tenerlo ben curato quando e come questo ne necessiti.

La salute delle nostre piante e del nostro prato si deve soprattutto ad una corretta ed adeguata annaffiatura: un buon sistema di annaffiatura automatica interrata, permette la giusta irrigazione del vostro giardino durante le migliori ore della giornata, grazie all’installazione di un programmatore che ne regola i flussi.

Leggi di più a proposito di L’irrigazione interrata: vantaggi

Il compostaggio: ricetta e mantenimento

Il compostaggio è molto utile perchè permette in maniera naturale, e cioè utilizzando gli scarti vegetali ed organici della nostra vita quotidiana, l’arricchimento del suolo e la sua fertilità.

E’ possibile prepararlo e mantenerlo fino a quando non sarà sufficientemente friabile per incorporarlo al suolo.

Per far questo è necessario usare delle compostiere, contenitori in plastica, legno o rete metallica all’interno delle quali si degradano gli scarti. E’ comunque possibile anche un compostaggio diretto sul terreno, l’importante è escludere dal riciclo vetro, metallo, plastica e vegetali trattati con diserbanti o attaccati da malattie.

 

Leggi di più a proposito di Il compostaggio: ricetta e mantenimento

Il compostaggio: utilità ed utilizzo

Il compostaggio è molto utile nel giardinaggio perchè permette l’arricchimento del suolo recuperando gli scarti vegetali e quindi rendendo il terreno più fertile.

Il compostaggio sostituisce, in maniera molto più naturale, i prodotti a base di torba o altri concimi chimici.

Per stoccare il compost si può fare cumulo a livello del suolo o si possono usare delle compostiere, contenitori in plastica, legno o rete metallica all’interno delle quali si degradano gli scarti. Quest’ultima è la soluzione più pratica e pulita e permette inoltre di proteggre il compost dagli animali.

Leggi di più a proposito di Il compostaggio: utilità ed utilizzo

La frantumazione

La frantumazione è una pratica molto utile a chi è amante del giardinaggio e del “fai da te” in genere.


Il primo scopo dell’utilizzo di questa pratica è infatti quello di ridurre il volume degli scarti di erba secca, foglie morte e rami secchi che stagionalmente e periodicamente invadono i nostri giardini.

Con un buon biotrituratore si possono infatti ridurre gli scarti vegetali fino al 40% del loro volume originario.

 

 

Leggi di più a proposito di La frantumazione

Anturio: coltivazione, malattie e sintomi

L’Anturio è una pianta da interni con splendidi fiori a forma di cuore, per questo chiamati “le frecce di cupido”. Ecco perchè viene spesso regalata in occasione della festività di San Valentino.

L’Anturio è una pianta che può diventare anche molto alta ed i suoi fiori possono assumere gradazioni di colore che vanno da bianco alle varie sfumature di rosa e rosso.

Va collocata in ambienti luminosi, ma non sotto l’esposizione diretta del sole e ad una temperatura non al di sotto dei 20°C, altrimenti non fiorisce o fiorisce poco.

Necessita di molta acqua solo d’estate, altrimenti va tenuta solo umida e annaffiata con acqua a temperatura ambiente.

Leggi di più a proposito di Anturio: coltivazione, malattie e sintomi

Ciclamino: coltivazione, malattie e sintomi

Il Ciclamino è una piante molto apprezzata per i suoi coloratissimi fiori durante l’inverno.

Il Ciclamino è una pianta da mezz’ombra, che mal sopporta il sole diretto e le temperature superiori ai 15°C. L’innaffiatura dev’essere abbondante durante il periodo vegetativo (primavera) e della fioritura (inverno): almeno 2 volte la settimana. Il terreno ideale è soffice e permeabile, ricco di torba e misto a sabbia. La concimazione deve precedere il periodo della fioritura, aggiungendo un fertilizzante liquido all’acqua ogni 15gg.

La fioritura avviene tra novembre e marzo, con fiori semplici o doppi di molteplici colori. Se ben curato, il Ciclamino fiorisce anche per 3-4 anni.

Leggi di più a proposito di Ciclamino: coltivazione, malattie e sintomi

Gardenia: coltivazione, malattie e sintomi

La Gardenia è una pianta molto apprezzata per i suoi fiori bianchi e profumati e per il fogliame verde e lucente.

Questo tipo di pianta ha bisogno di molta luce, ma non del sole diretto. La temperatura ideale infatti è 18-20°C in estate e 10-15°C in inverno.

Necessita di abbondanti annaffiature in estate (3 volte la settimana) e moderate annaffiature in inverno (1 volta la settimana). Il terriccio ideale è un misto di homus e torba sempre ben drenato. Si concima dalla primavera all’autunno con un fertilizzante liquido mischiato all’annaffiatura ogni 10gg.

Fiorisce da maggio a settembre con fiori semplici o doppi bianchi e profumatissimi.

Leggi di più a proposito di Gardenia: coltivazione, malattie e sintomi

Rododendro: coltivazione, malattie e sintomi

Il Rododendro è una pianta molto apprezzata per la bellezza dei suoi fiori invernali.

Questa pianta cresce bene all’ombra e resiste anche a temperature molto basse fino ad una temperatura ideale di 12-16°C. Temperature elevate seccano la pianta e fanno cadere i fiori, per questo necessita di più acqua d’estate e nel periodo di fioritura, mentre d’inverno occorre annaffiarlo con moderazione.

Il terriccio ideale è quello universale mischiato a foglie secche, aghi di pino e terra di castagno. Si concima solo nel periodo di fioritura (da marzo a giugno) con un fertilizzante liquido per piante acidofile, ogni 15gg.

Leggi di più a proposito di Rododendro: coltivazione, malattie e sintomi

Camelia: coltivazione, malattie e sintomi

La camelia è una pianta piena di fascino e molto amata per la bellezza dei suoi fiori invernali.

Questa pianta non è adatta all’esposizione diretta al sole od ai climi caldi ed asciutti, per cui è necessario collocarla in una posizione parzialmente ombreggiata, umida e riparata dal vento. Il suolo deve essere sempre umido, ma senza ristagni idrici ed il terreno preferibilmente acido. La concimatura va fatta solo con concime specifico durante la fioritura, che si presenta (abbondante ad anni alterni) con fiori grandi rosa, rossi o bianchi.

Leggi di più a proposito di Camelia: coltivazione, malattie e sintomi

Agrifoglio: coltivazione, malattie e sintomi

L’Agrifoglio è un arbusto di facile coltivazione che ben si presta per essere utilizzato nello composizioni natalizie.

E’ una pianta che tollera le basse temperature invernali, sia al pieno sole che all’ ombra parziale. Predilige il terreno da giardino, meglio se fertile e umido e va annaffiata frequentemente per evitare che perda le foglie.

Fiorisce da aprile a maggio, senza particolari esigenze di concimazione e si propaga tramite ramoscello, mischiando i rametti dell’anno con una porzione di ramo portante.

Leggi di più a proposito di Agrifoglio: coltivazione, malattie e sintomi