Skip links

Viburno: coltivazione, malattie e sintomi

Il Viburno è una pianta coltivata per il piacevole effetto decorativo della fioritura, del fogliame e dei frutti

E’ una pianta adatta alle alte temperature e sia al pieno sole che all’ ombra parziale. Predilige il terreno argilloso, fertile e ben drenato. Fiorisce  sia in inverno che in primavera/estate (adatto terriccio da giardino o torba) e si propaga tramite propaggine in settembre, utilizzando i rami giovani più lunghi. Intervenire con l’irrigazione solo in periodi di siccità.

Come si coltiva il Viburno?

Questo tipo di pianta va messa a dimora in una buca delle dimensioni adatte alla zolla. Va potata, se necessario, in inverno e bisogna intervenire tagliando per eliminare le parti danneggiate o per ridurre la punta della chioma dopo la fioritura. Le piante più sofferenti o malate vanno recise drasticamente quasi a livello del terreno.

Possibili malattie o sintomi

  • Foglie con macchie brunastre e conseguente disseccamento: funghi. Trattare con appositi prodotti funghicidi.
  • Foglie con muffa e disseccamento delle foglie più giovani: mal bianco . Utilizzare un apposito fungicida in primavera/estate.
  • Apici vegetativi e germogli deformati: afidi. Utilizzare un apposito insetticida.
  • Foglie giovani deformate e intristimento generale della pianta: tripidi. Utilizzare un apposito insetticida.

Lascia un commento