I baffi hanno sono pieni di terminazioni nervose.

Servono al gatto per segnalargli i movimenti, gli spostamenti d'aria, per localizzare gli oggetti, orientarsi, individuare le cose al buio, infilarsi nei passaggi molto stretti e cacciare.

Il gatto possiede in entrambi i lati del naso una quindicina di peli.

Al contatto con la preda, ancora prima che il nostro "potente" felino la catturi, le vibrisse gli forniscono informazioni precise su dove deve colpirla. Oggi, nonostante sia ben nutrito, il gatto domestico ha mantenuto l'istinto predatorio, anche se la motivazione primaria non è più sfamarsi, ma la caccia in se stessa. Un rocchetto di legno e piccoli giocattoli rotondeggianti o riflettenti, possono accontentare in parte questi suoi desideri.

Possono inoltre indicare l'umore del gatto:

  • in avanti a ventaglio: "sono in azione"
  • stese di lato: "sono rilassato"
  • appiattite contro le guance: "ho paura"

Le dimensioni variano a seconda della razza e, se tagliati accidentalmente, ricrescono senza problemi. Tuttavia durante la ricrescita, il nostro amico avrà difficoltà a muoversi di notte.

Quindi facciamo molta attenzione alle sue "vibrisse"!

Letto 1756 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Novembre 2012 05:02
Patrizia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Patrizia

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.