Aggressione da paura.

Cosa fare davanti ad un attacco violento e incontrollato del nostro gatto spaventato che non ha possibilità di fuga. 

La paura, che si innesca quando il nostro animaletto domestico percepisce un pericolo, aumenta la sua capacità di reazione e lo spinge alla fuga o all'offensiva.

E' il caso ad esempio in cui il gatto, inseguito da uno o più bambini, rimane intrappolato sotto un mobile, contro una recinzione o sotto un portone.

Nella posizione difensiva il gatto si corica su un fianco, tira fuori le unghie, appiattisce le orecchie e dilata le pupille. Soffia, si lamenta e può urinare o fare i suoi bisogni.

Per eviatre che morda o graffi noi o i nostri familiari, bisogna sempre lasciare al gatto una possibilità di fuga e fare in modo che ci sia, soprattutto appena entrato in famiglia, un periodo di socializzazione, in un contesto positivo, armonioso e con persone di tutte le età e corporatura.

Letto 1262 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Novembre 2012 04:57
Patrizia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Patrizia

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.