Skip links

Re: Info posa pavimento.

  • Questo topic ha 12 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 11 anni, 9 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)
  • Autore
    Posts
  • #4169

    Janca
    Partecipante

    Salve, e intanto complimenti per il sito !

    Avrei una domanda : posa “fugata” con croci da 2 mm, l’ effetto finale non può essere fughe che oscillano da 3.5 a 4 mm, giusto ?

    Grazie in anticipo per la risposta

    #4172

    Anonimo
    Ospite

    Proprio così, questo accade perchè uno dei motivi per cui si tende a mettere le piastrelle con un minimo di fuga , che è appunto il 2 mm. è il fatto che le piastrelle non sono mai tutte uguali hanno sempre un minimo di differenza come misura (roba di frazione di millimetro) si dice che sono scalibrate, allora la posa con i distanziali è consigliata per poter regolare queste difformità delle piastrelle, per questo motivo le fughe sembrano più grandi. Max

    #4174

    Janca
    Partecipante

    A conferma, ma perchè sono io duro di comprendonio…

    E’ normale che a lavoro finito io misuri fughe da 4 mm ?

    #4176

    Anonimo
    Ospite

    Si tra virgolette ci può stare………ma deve essere abbastanza uniforme e comunque come larghezza massima, diciamo dipende anche se le piastrelle sono abbastanza uguali o se sono scalibrate, ne dovresti confrontare un pò , ma prima della posa……..poi che tipo di piastrelle sono? sono di prima scelta o seconda …..ma comunque si può essere così è normale infatti quelle da mezzo centimetro sembrano una volta finite quasi un cm. B)

    #4191

    Janca
    Partecipante

    Vengo a “bomba”…

    La piastrella è la seguente :

    http://www.marazzi.it/it/ceramica-e-gres/collezioni/venati?pid=116

    Dal rivenditore e da quanto ho potuto appurare io tramite i forum, avendo il riscaldamento a pavimento, mi è stato consigliato di montarle con un minimo di fuga (2 mm) anche se ero un po’ scettico, la mattonella in sè si presta bene per l’ effetto “marmo” ma se accostata senza fuga, lo stesso che volevo riprodurre.

    Risultato: fughe come da post precedente e secondo me stuccate pure male perchè al tatto la fuga ha l’ effetto “solco”. Sbaglio o a regola d’arte non dovrei quasi notare la discontinuità tra un profilo di una mattonella e l’ altra ?

    Da esperienza (purtroppo) mi sono fatto l’ idea che :

    1. Ascoltare ma non troppo i consigli dei rivenditori.
    2. Affidarsi a rivenditori/montatori di comprovata abilità.
    3. Posare con fuga per un montatore è molto più comodo e meno dispendioso in termini di tempo.
    4. Riscaldamento a pavimento non implica per forza la posa con fuga.

    P.S. Ma il legno è compatibile con il riscaldamento a pavimento ?

    Ciao e grazie mille !

    #4196

    Anonimo
    Ospite

    Ti rispondo alle tue domande, da professionista della posa delle piastrelle nella stessa secuenza da te fatte.
    1) Non ne trovo il perchè visto che in tasca non gli entra niente, poi queste raccomandazioni sono fatte anche dalle fabbriche costruttrici delle piastrelle ed è scritto anche sui pacchi delle piastrelle che la posa è consigliata con un minimo di due mm. e un’altra cosa è quella di prendere le piastrelle da più pacchi per uniformare il tono (il colore ) delle piastrelle .
    2)Questo è sicuro , non guardare un preventivo solo in funzione del costo finale, ma se possibile andare a visionare altri lavori eseguiti precedentemente dalla ditta e parlare con i clienti a cui i lavori sono già stati fatti in modo da rendersi conto di come si sono trovati.
    3) Per il posatore posare le piastrelle con i distanziali si tratta di avere la possibilità di fare un bel lavoro , avendo la possibilità di giostrare delle minime differenze di calibro (misura delle piastrelle)si parla di piccolissime misure meno di un millimetro.
    4)No ma è consigliata perchè il caldo comunque porta la dilatazione e restringimento delle piastrelle a seconda dell caldo (dilatazione)e del freddo (restringimento)quindi la fuga tra una piastrella e l’altra fà un pò da ammortizzatore tra le piastrelle e a volte evita brutte crepe sui pavimenti.
    5)Certo che è compatibile bisogna sempre regola n.1 posarlo con un cm. abbondante di distacco dal muro in modo che tutto il pavimento possa avere la sua naturale dilatazione/restringimento in base a temperatura e umidità.
    Spero di averti chiarito qualcosa.

    #4197

    Anonimo
    Ospite

    Vai a leggere questa secheda tecnica e vedi cosa consiglia la Marazzi per la posa delle piastrelle da interni ……….http://www.ragno.it/mrz/prodotti/swfcollezioni/treverk04_catalogue.pdf.swf?allowFullScreen=true&maincolor=0x204D83&textcolor=0xffffff&editcolor=0x333333&doctitle=Katalog

    #4205

    Janca
    Partecipante

    Ciao Max, grazie per le risposte, ma ne hai dimenticata una ?.. 😉

    ” Sbaglio o a regola d’arte non dovrei quasi notare la discontinuità tra un profilo di una mattonella e l’ altra ? “

    #4208

    Anonimo
    Ospite

    Dovresti farmi capire bene quello che intendi per discontinuità, fai due foto con e postale così almeno potrò rendermi conto di cosa intendi….. Max

    #4251

    Janca
    Partecipante

    Provo a postarne alcune…

    Le prime 3 riguardano prettamente la posa, a mio avviso, un po’ “improvvisata”, le ultime 2 alcune “magagne nascoste”…

    Dimmi che ne pensi.. Grazie Max ! 😉

    [attachment:1]C:fakepathIMG_1520.jpg[/attachment]

    [attachment:2]C:fakepathIMG_1521.jpg[/attachment]

    [attachment:3]C:fakepathIMG_1522.jpg[/attachment]

    [attachment:4]C:fakepathIMG_1523.jpg[/attachment]

    [attachment:5]C:fakepathIMG_1524.jpg[/attachment]

    #4259

    Anonimo
    Ospite

    Non le hai caricate le foto 🙂 Sono curioso di vedere il tuo lavoro finito , se non riesci a inserirle è perchè sono troppo pesanti, leggi nel regolamento come si caricano le foto ……… B)

    #4263

    Janca
    Partecipante

    Ciao Max… letto .. riprovo ..

    #4267

    Anonimo
    Ospite

    Ti dico il mio parere, le prime tre foto và bene la posa rientra nella posa standard fatta secondo me bene si nota anche il difetto delle piastrelle sullo spigolo (ma difetto di fabbricazione) la foto 4) potevano rifinire meglio il taglio …solitamente sotto le porte dove c’è il cambio di pavimento io faccio che posare uno speciale profilo in ottone o acciaio largo solo un cm. che và a cavallo dei due pavimenti così fà una bella finitura, nell’ultima foto avrebbero dovuto solamente abbassare il battiscopa in legno in modo che toccasse bene sul pavimento, sono piccole cose che però fanno parte delle finiture che in realtà sono proprio quelle cose che fanno la differenza tra un posatore ed un’ altro 🙁

Stai visualizzando 13 post - dal 1 a 13 (di 13 totali)

You must be logged in to reply to this topic.