Visualizza articoli per tag: riscaldamento
Martedì, 11 Dicembre 2012 23:36

Riscaldamento interno: la stufa a pellet

Riscaldamento interno: la stufa a pellet

Riscaldare la propria casa non sempre è facile soprattutto se si tratta di grandi spazi, la stufa a pellet anche se un po' costosa può essere la soluzione giusta visto che permette di risparmiare a lungo termine proprio come quella venduta nel nostro shop al costo di 935 euro per quella di dimensione e sviluppo di calore più piccola.

Venerdì, 16 Novembre 2012 21:05

Caminetti a bioetanolo - funzionamento

I caminetti a bioetanolo sono una elegante soluzione di arredamento

Proposta dagli architetti di interni, i caminetti a bioetanolo offrono una realizzazione estetica sicuramente gradevole in quanto curata da capaci stilisti.

 

Come sono nati i caminetti a bioetanolo?

La prima forma di utilizzo dei questo tipo di riscaldamento sono stati i fornelli delle nostre nonne nei quali veniva bruciato il comune alcool etilico.{product_snapshot:id=151}

Tali fornelli sono stati utilizzati per decenni da scout e campeggiatori per prepararsi frugali pasti e riscaldare tende. Il loro riutilizzo in una diversa forma è nato dall’idea di ricreare anche nei moderni appartamenti di città l’atmosfera, il comfort e l’intimità creata dal fuoco di un camino senza averne i fastidiosi problemi (fumo, cattivi odori, difficoltà di accensione, etc.).

A cosa è dovuto il successo dei caminetti a bioteanolo?

Il successo dei caminetti a bioetanolo è dovuto a fattori estetici e, fondamentalmente, ad una estrema semplicità di uso unita ad un costo contenuto.

I caminetti a bioetanolo sono semplici da usarsi (i bruciatori si accendono in maniera rapida e facile), comodamente trasportabili, non richiedono canna fumaria, la combustione è inodore, il combustibile rispetto alla legna si stiva in maniera pratica, la combustione non lascia tracce visibili, richiedono una aerazione contenuta del locale dove sono installati. Il bioetanolo (alcool etilico) è ricavato da fermentazione di vegetali zuccherini o di scarti di agricoltura, dell’industria agroalimentare, rifiuti, etc... Sono quindi rispettosi dell'ambiente ed ecologicamente compatibili, in quanto immettono pochissime polveri sottili se si assicura al bruciatore il giusto apporto di ossigeno. Per tutti questi motivi  il tiraggio è inutile e la fiamma può bruciare liberamente nell’ambiente. Il consumo è abbastanza contenuto 1/1,5 litri di bioetanolo per ogni ora di funzionamento. Per contro ovviamente è contenuta la quantità di calore prodotto.

Visitate il nostro shopping on-line per scoprire tutte le convenienti offerte che abbiamo da proporvi su questo prodotto!{product_snapshot:id=165}

Giovedì, 15 Novembre 2012 21:54

Riscaldamento domestico: La stufa a pellet

Riscaldamento domestico: La stufa a pellet

Stiamo entrando nel pieno dell'inverno e quale modo migliore per riscaldare la propria casa se non con una stufa a pellet? Com'è possibile vedere in quella venduta su questo sito, è qualcosa di davvero utile nella propria casa che può anche diventare parte integrante dell'arredamento per il suo design moderno e in grado di abbattere anche la produzione di polveri sottili.

Caratteristiche tecniche

{product_snapshot:id=245}

La stufa a pellet in questione è realizzata in acciaio, è disponibile in diverse misure tra cui anche la più piccola dell'intera gamma, la quale può riuscire senza problemi a scaldare un ambiente della grandezza di 60 mq; ma che cos'è il pellet e come funziona la stufa? Il pellet deriva da varie tipologie di scarti del legno che sia comunque di buona qualità e mantiene il calore molto più a lungo rispetto ad una normale stufa. La stufa a pellet produce infatti per lo più calore puro e pochissima umidità, si tratta di un investimento che viene ripagato poi con il tempo visto che si spende molto meno anche per l'alimentazione di questa stufa;ma com'è fatta? Di solito quelle più moderne presentano un pannello di accensione digitale con un telecomando per poterla accendere e spegnere e regolarne la temperatura, vi è inoltre non solo il cassetto per le ceneri ma anche il dispositivo per la raccolta dei fumi; la stufa a pellet possiede anche un serbatoio che può avere diversa capacità e garantisce un'autonomia che varia in base alla sua capienza. E' fuori di ogni dubbio che con un dispositivo di questo tipo il risparmio di denaro ed energetico è davvero assicurato.

{product_snapshot:id=246}

L'inverno si sta avvicinando, quindi diviene utile fare il punto della situazione sulle norme che interessano il controllo periodico della propria caldaia domestica. Ecco quali sono i testi normativi di riferimento, e quali le regole fondamentali per far eseguire i controlli giusti ed essere a norma di legge.

Pubblicato in Articoli

Come costruire un impianto solare per riscaldare l'acqua fai da te.

Girando per il web ho trovato un video molto particolare che mostra come fare un impianto a pannelli solari per il riscaldamento dell'acqua fai da te.

Pubblicato in Idraulica
Martedì, 11 Ottobre 2011 11:38

Risparmiare sul riscaldamento autonomo

di Geometra Cardullo www.geometracardullo.it

Come risparmiare con il riscaldamento autonomo.

Per tutti quelli che hanno i riscaldamenti autonomi. Buongiorno cari lettori, eccoci in prossimità dei primi freddi, fra non molto si riattiveranno i riscaldamenti. Ma a questo proposito vorrei permettermi di darvi qualche consiglio, anche perchè i consigli non sono mai troppi. Pertanto vi elencherò una legenda per poter risparmiare sul riscaldamento :

Pubblicato in Il parere del geometra

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.