Circa un terzo del cibo prodotto nel mondo per il consumo umano viene perduto o sprecato.

Imparare a cucinare con ciò che abbiamo acquistato e riposto nel nostro frigorifero eviatando di far marcire il cibo e quindi di non utilizzarlo per lo scopo primario per cui è stato acquistato e cioè sfamarci, è un un nostro dovere, considerando il momento di crisi economica oltre al fatto, ancora più grave e triste, che ci sono milioni di persone al mondo che ancora muoiono per mancanza di cibo.

Come non sprecare?

Dalla buona istallazione del nostro frigorifero, dipende, per esempio, il risparmio energetico.

Un frigorifero deve essere ben refrigerato (da ciò dipende infatti la possibilità di conservare meglio e più a lungo gli alimenti) e la temperatura deve essere compresa tra 1 e 5°C. Gli alimenti devono essere disposti nei ripiani e cassetti a loro dedicati, avendo la premura di avvolgere verdura e frutta in pellicole o sacchetti di plastica per evitare le perdite di umidità. Per minimizzare lo spreco, gli avanzi devono essere messi in prima fila, preferibilmente in contenitori di vetro.

Anche il freezer va riscoperto: non serve solo per conservare gelati e surgelati già pronti, ma per mettere da parte eccessi di sughi e altro.

Letto 972 volte Ultima modifica il Venerdì, 14 Dicembre 2012 19:35
Patrizia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Patrizia

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.