Al contrario del fatto che ogni macchia va rimossa in un modo diverso a seconda della causa che l'ha generata e del tessuto da trattare, le seguenti regole si applicano a qualsiasi caso ci può capitatre di affrontare per la rimozione delle macchie dai nostri capi o i nostri oggetti.

Una volta comprese le regole base per trattare le macchie e le tipologie di tessuto, sarete in grado di affrontare in modo più efficace qualsiasi problema, soprattutto senza più perdere tempo a cercare di lavare via una macchia con un prodotto sbagliato, rischiando solo di rovinare definitivamente il tessuto.

Quali sono le regole base per la rimozione delle macchie?

  1. Velocità. Più velocemente si interviene meglio è! Il momento ottimale per il trattamento di una macchia è quello della sua comparsa. Più si lascia la macchia a contatto con le fibre del nostro capo, più è probabile che diventi permanente.
  2. Identificazione. Prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento è importante individuare esattamente il tipo di macchia ed il tipo di superficie da trattare. Entrambi i fattori, infatti, influenzano il modo di trattare la macchia: il cotone è trattato in modo diverso rispetto al rayon od alla seta. Conoscere il tipo di superficie macchiata vi aiuterà a scegliere la corretta tecnica di trattamento ed evitare di danneggiare la stessa.
  3. Rimozione. Prima di iniziare con qualsiasi trattamento di smacchiatura è bene rimuovere il più possibile l'eccesso del prodotto che ha causato il danno. Se si tratta di un liquido potrebbe essere utile un panno assorbente. Se si tratta di un solido, provate a rimuoverlo con un coltello, un cucchiaio o una spatola. Le polveri invece possono essere scosse o spazzate via. Fate attenzione a non espandere ulteriormente la macchia quando tentate di rimuoverne la parte in eccesso.
  4. Delicatezza. Occorre gestire le macchie molto delicatamente: sfregare, piegare, strizzare, o esercitare troppa pressione può causare la penetrazione più a fondo della macchia ed un maggior danno alle fibre più delicate.
  5. Temperatura. Quasi tutte le macchie si trattano con acqua fredda o tiepida. Evitare (se non espressamente indicato) di utilizzare il calore: non usare acqua calda sulle macchie, non asciugare articoli macchiati con il calore, e mai stirare tessuti macchiati colorati, perchè il calore può far si che la macchia diventi impossibile da rimuovere.
  6. Test preliminare. Qualsiasi tecnica di rimozione può danneggiare il tessuto trattato, persino l'acqua può danneggiare alcuni tessuti. E' utile, quindi, eseguire sempre una prova preliminare su punti poco appariscenti (come una cucitura, sotto l'orlo di un abito, la parte di un tappeto che è nascosta sotto un tavolo o una sedia, la parte del rivestimento nascosta da un mobile), per evitare costosi errori.
  7. Precisione. Seguire le indicazioni che ci vengono date alla lettera. E' importante leggere tutte le istruzioni del produttore sulla confezione o sull'etichetta sia del prodotto macchiato, che dello smacchiante che si sta per utilizzare.
  8. Tecnica. Lavorate la macchia dal centro verso l'esterno per rimuoverla. La maggior parte delle macchie sono trattate meglio ed hanno più possibilità di essere rimosse con movimenti che si dirigono verso l'esterno ed aiutano ad evitare di lasciare aloni intorno alla zona da pulire.
Letto 1465 volte Ultima modifica il Lunedì, 21 Aprile 2014 22:19
Patrizia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Patrizia

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.