Beppe Devercelli

Beppe Devercelli

Mi presento, sono Cabestano ;-)

Salve a tutti, sono un elettrotecnico a riposo. Vagando per il web ho incontrato il forum di Faidatecasa e l'ho trovato molto interessante al punto di volermi proporre per aiutare chi ne avesse bisogno, di tanto in tanto inserirò degli articoli che vi potranno essere utili nei vostri lavori di fai da te per la vostra casa. Vorrei inoltre segnalarvi il mio piccolo sito cabestano.altervista.org ,fidatevi , è utilissimo! Troverete molte guide e consigli molto utili .

Giovedì, 14 Marzo 2013 23:53

Cavi elettrici: conoscere i più comuni.

Cavi elettrici: conoscere i più comuni.


Nel faidate purtroppo spesso si tende a riciclare cavi elettrici di recupero o vecchi rimasugli per
effettuare lavoretti apparentemente di poca importanza, non tenendo conto che al di là dell'
importanza del lavoro, permangono immutati i rischi di chi utilizza l' impianto. Perciò vi invito ad usare
cavi elettrici adatti allo scopo e che rispondano alle normative vigenti. Riconosco che sfogliando il
catalogo di un produttore, non sempre sia facile orientarsi, soprattutto per eccesso di informazioni.

Interruttori differenziali che si auto-ripristinano.


Conosciamo già dai precedenti articoli cosa è e come funziona un interruttore magnetotermico
differenziale e la sua capacità di proteggerci da guasti o malfunzionamenti. Ma il suo grosso handicap
era che, interrompendo l' energia elettrica e potendolo ripristinare solo manualmente, creava delle
situazioni in cui si potevano subire danni notevoli ( gli esempi più classici sono il congelatore, l'
impianto di allarme, la caldaia) se la casa per esempio era abitata saltuariamente o ci si doveva
assentare per lunghi periodi.

Come risparmiare sulla bolletta della corrente elettrica.

Nel quadro non confortante della nostra economia, con redditi erosi da ogni parte e prospettive non
rossee per il futuro, l' esigenza di risparmiare un pò su tutto, non ultima la bolletta degli enti di
distribuzione energia elettrica, è diventato imperativo per le famiglie italiane. Con questo articolo
cerco di suggerire alcuni piccoli accorgimenti che, messi insieme, possono ridurre i consumi in modo
consistente. Non ultima è la considerazione da fare in termini ambientali: meno consumi = meno
inquinamento !

Conoscere le basi degli impianti fotovoltaici.

Alcuni giorni or sono mi trovavo ai piani alti del più alto palazzo della mia città e con uno sguardo dalla finestra ho notato, con dispiacere, l’ assenza quasi totale di pannelli fotovoltaici dai tetti di palazzi e case di abitazione. Pensando che nella periferia agricola campi produttivi sono stati trasformati in enormi centrali fotovoltaiche, il mio sconcerto è ulteriormente aumentato. Sicuramente l’ incertezza economica del momento e le sovvenzioni governative altrettanto incerte, collaborano per disincentivare i privati dall’ installare i pannelli fotovoltaici. Ma tralasciamo ragioni e motivi e attraverso semplici passi cercherò di descrivere a coloro che ne sanno poco o nulla di come funzionano gli impianti fotovoltaici e le varie tipologie di impianti e pannelli.

Venerdì, 15 Febbraio 2013 07:45

Ma il mio impianto elettrico è sicuro ?

Ma il mio impianto elettrico è sicuro ?

Quante volte vi siete fatti questa domanda? Spero molte, per la vostra sicurezza !!!! La soluzione più ragionevole è quella di contattare un professionista fidato, munito di adeguata strumentazione, che saprà dirvi, magari attraverso una relazione scritta, se il vostro impianto è a norma o quali interventi siano necessari per renderlo tale, con eventuale offerta economica a corredo della relazione. Questa soluzione è adatta in particolare a chi per esempio acquista un appartamento di costruzione non recente e necessaria se costruito prima del 1990. Se il venditore ha provveduto alla ristrutturazione dell’ impianto elettrico, fatevi rilasciare la copia della dichiarazione di conformità.

Martedì, 29 Gennaio 2013 06:23

Il relè: cosa è e a cosa serve.

Il relè: cosa è e a cosa serve.

Nelle nostre case abitualmente per accendere una lampada da 2 o più punti troviamo la deviazione o l'invertitore, ma ambedue richiedono un certo numero di fili e non si adattano molto a modifiche o ampliamenti. Per superare questi inconvenienti possiamo usare il relè, apparecchiatura elettromeccanica semplice ed affidabile, con il vantaggio di poter ampliare l' impianto in modo relativamente semplice e di poter moltiplicare i punti di accensione all' infinito.

Domenica, 27 Gennaio 2013 09:41

Test sulla corrente elettrica senza strumenti

Test per provare la tensione elettrica senza strumenti.

A volte può capitare di non avere il multimetro disponibile, o di non averlo proprio e ritenere che il
numero dei vostri interventi in campo elettrico sia talmente basso da non giustificarne l' acquisto, o
siete dei "duri e puri" del fai da tè, allora questo articolo è per voi. Negli anni in cui iniziai a lavorare in
campo elettrico, i multimetri (analogici all' epoca) erano carissimi e piuttosto delicati, per cui si tendeva
ad usarli ove era strettamente necessario e per le misure generiche si usavano dei ripieghi che, nei loro
limiti, svolgevano egregiamente il compito di tester basici.

Il multimetro digitale (tester): come utilizzare le misure.

Con gli articoli precedenti abbiamo visto come utilizzare il multimetro per effettuare le misure principali che interessano l' amante del fai da tè che ha poche conoscenze di elettrotecnica. Ora, abbiamo affrontato la misura della TENSIONE in V , della RESISTENZA in Ω e della corrente in A, che sono le misure basilari dell' elettrotecnica. La relazione fra di loro è regolata dalla LEGGE DI OHM, V= R*I

Il multimetro digitale (tester): misurare la corrente.

La corrente elettrica è il flusso di elettroni che “ mette in moto” tutte le nostre apparecchiature e quindi fa riscaldare il nostro boiler, fa girare il motore del nostro aspirapolvere e ha centinaia di altre applicazioni. La sua unità di misura è l’ Ampere ( A ) e si misura sempre in SERIE al circuito che stiamo testando.

Martedì, 08 Gennaio 2013 05:00

IL multimetro (tester): misurare la resistenza

IL multimetro (tester): misurare la resistenza

La resistenza elettrica è, per sommi capi, la proprietà dei materiali di opporsi al flusso di elettroni in un circuito elettrico, quindi al passaggio della corrente. Si misura in Ω (Ohm) e la relazione fra tensione, corrente e resistenza è regolata dalla legge di Ohm, legge fondamentale che andremo magari a conoscere nei prossimi articoli.

Pagina 1 di 2

Spero che vi è piaciuto l'articolo :-)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.